Postbus 169, 3400AD
IJsselstein, Paesi Bassi

Modulo di Contatto

Crescere informazioni / Scienze

Crescere informazioni / Scienze

Chiunque può coltivare una pianta, ma coltivarla per il massimo e migliore risultato è un corso che consiste di molte scienze.

Non tutti i coltivatori possono seguire un'istruzione elevata prima dell'allevamento o sono adatti per un'istruzione elevata.
Questi coltivatori spesso si basano sulle proprie esperienze o su quelle dei fornitori o di altri coltivatori.

Succede quindi che ci sono molte storie senza senso e anche libri sbagliati sul mercato.

Cerchiamo di fornire informazioni di allevamento qui in un linguaggio semplice e chiaro per ogni coltivatore per capire come certi dati dell'allevamento dovrebbero essere e perché dovrebbero essere.

L'esperienza dimostra che se le persone sanno perché qualcosa deve essere, o sanno esattamente come funziona un certo prodotto, lo affrontano molto meglio e quindi avranno sempre un rendimento maggiore.

Calcio

- Spiegazione Calcio sulla pagina Calgreen -

Fosforo

- Fosforo di spiegazione sulla pagina MR1 -

Potassio

- Spiegazione Kalium sulla pagina MR2 -

Valore PH

Il pH di un mezzo è un fattore molto importante, ma anche il più sbagliato. Una pianta trasporta gli elementi in acqua. È quindi importante che gli elementi possano essere collegati all'acqua per un assorbimento ottimale da parte della pianta. Questo dipende dal valore del pH dell'elemento. Il pH migliore per ogni mezzo è quindi tra 5,4 e 6,2.

Per esempio, se il pH è troppo alto, il fosforo, il manganese e il boro saranno assorbiti molto meno, con conseguente carenza a lungo termine di questi elementi e una bruciatura della foglia a causa di un'abbondanza nel mezzo (perché ad ogni annaffiatura si rimane ma dare e che si accumula).

ripreso con il risultato di una rapida carenza e poi seguito di nuovo con una bruciatura delle foglie.

Il pH deve quindi essere misurato nel mezzo e non nel recipiente o nell'acqua di drenaggio.

Misurare il pH:
Il modo migliore per misurarlo nei sistemi idro o nft è quello di prelevare un po' d'acqua dal mezzo con una siringa e poi misurarlo.

Con la terra e il cocco si misura con uno speciale misuratore di terra, ma se non lo avete, prendete un campione bagnato dal vaso mezz'ora dopo l'irrigazione e spingete il misuratore di pH.
Spremendo il terreno si libera un po' di umidità con la quale il misuratore può fare uno scambio in modo da poter vedere il valore esatto del pH del terreno o del cocco.

Il pH dipende dalla qualità del tampone del mezzo e dell'acqua (numero di bicarbonato). Se il buffer è pieno o appena vuoto, il pH cambia molto rapidamente verso l'alto o verso il basso.

Molti problemi con un pH troppo basso possono essere facilmente risolti applicando un nuovo tampone. AZ grass lime (versione senza grano) o Plagron lime mearl è molto adatto per questo, ma attenzione non troppo perché poi il pH sale di nuovo troppo.

Luce / buio / ormoni

Il rapporto tra luce e buio (giorno e notte) è quello che chiamiamo il periodo fotografico. La fioritura inizia quando le giornate si accorciano. La crescita e la fioritura delle piante sono influenzate da un ormone (fitocromo). Questo ormone è prodotto giorno e notte dalla pianta, ma viene scomposto durante il giorno dalla luce.
L'ormone prevale non appena la pianta è al buio per 12 ore al giorno, e assicura la fioritura della pianta. La minima quantità di luce durante questo periodo di oscurità può far sì che la fioritura venga seriamente disturbata o addirittura si fermi completamente. Ecco perché è importante non entrare mai in una stanza buia, nemmeno con una torcia.

Se si accende la luce alle ore 18, allora questo ormone non avrà mai il sopravvento e rimane sempre la pianta allo stadio vegetativo e quindi cresce.

La luce è anche importante per generare energia.

6H2O + 6CO2 -- Luce à C6H12O6 + 6O2

Facile a dirsi:
Acqua + Carbonio - Luce à energia Più luce, più energia la pianta può produrre se c'è abbastanza acqua e CO2.

Un trucco che alcuni coltivatori fanno è quello di illuminare nelle ultime 2 settimane del periodo di fioritura dalle 12 alle 14. La pianta ha quindi abbastanza ormoni della fioritura per continuare a fiorire ma ottiene 2 ore al giorno di luce in più (e quindi più lumen) per assumere energia (e 2 ore di buio in meno per utilizzare l'energia).

Temperatura / energia di crescita

La temperatura di coltura è un fattore determinante molto importante. Se la temperatura di coltivazione non è corretta, la pianta crescerà meno o per niente.

È stato scoperto nella scienza che la migliore temperatura intorno alla foglia è 24 C° - 26 C° per ogni coltura per la massima crescita e fioritura giorno e notte.

Durante il giorno la pianta produce energia per crescere (assimilazione) e di notte la pianta usa energia per crescere (respirazione).

L'arte della coltivazione consiste nel fare in modo che la pianta produca più energia possibile durante il giorno e ne usi il meno possibile durante la notte.

Possiamo stimolare questo durante il giorno aggiungendo un po' più di CO2 e lumen (luce) e stimolando l'evaporazione sotto le foglie (nelle piante adulte) utilizzando la circolazione dell'aria. Attenzione, naturalmente, a un'evaporazione troppo elevata.

La crescita maggiore si ha dove il "buco" tra l'assimilazione e la respirazione è maggiore. Tuttavia, se ci fossero 27 C durante il giorno, per ottenere la stessa crescita ottimale di notte, la differenza potrebbe essere portata da 3 C a 21 C. Tuttavia, la temperatura non dovrebbe mai scendere sotto i 20°C, perché allora il fosforo sarà difficile da trasportare.

Grafico di energia / temperatura

Valore CE

EC sta per Electric Conductivy (mS/litro) e con questo si misura la quantità di sali (utilizzabili e inutilizzabili) nell'acqua. Il misuratore EC misura semplicemente la quantità di resistenza elettrica e questo spiega anche perché un mezzo come la terra? Umido? deve essere se lo si misura.

Un misuratore di EC misura una somma totale di tutti i sali alimentari. Un EC di 0,1 / 100L di una marca di alimentazione non deve quindi avere lo stesso valore nutrizionale di un EC di 0,1 / 100L dell'altra marca.

La maggior parte degli alimenti vegetali più economici contengono molti elementi come cloruro, cadmio e altre impurità. Il misuratore EC misura anche questi sali.

I coltivatori che coltivano le loro colture in base al peso cercano anche di far assorbire alla pianta più sali (materiali da costruzione) possibile per un risultato finale più pesante.

Questi sali devono essere disponibili e assorbibili e preferibilmente bilanciati in modo tale da stimolare l'assorbimento reciproco.

Il modo migliore per misurarlo nei sistemi idro o nft è quello di prelevare un po' d'acqua dal mezzo con una siringa e poi misurarla. Per la terra o il cocco, è meglio mescolare leggermente i medium con acqua distillata in una tazza e misurare dopo l'ammollo. È possibile anche con acqua normale, ma è ovviamente meno preciso.

Boro

Coltivare informazioni

Tuttavia, per l'accumulo di calcio e proteine nelle cellule della pianta, è necessario il boro, che inserisce questi elementi nelle pareti cellulari come un muratore. Tuttavia, il pH del mezzo deve essere inferiore a 6,2 perché altrimenti il boro non viene assorbito o viene assorbito meno.

Link al cibo liquido concentrato per piante di calcio e magnesio

Tampone

Tutti i tipi di errori possono essere fatti durante la fecondazione. L'errore principale è lo squilibrio, aggiungendo unilateralmente un eccesso di certi ioni (sali). I colloidi (buffer) compensano ampiamente questo errore registrando molti di questi ioni. Questi scompaiono quindi dall'umidità del suolo, in modo che questo sia protetto da un eccesso di sali. Questo eccesso avrebbe un effetto negativo sui fluidi cellulari dei peli della radice. L'acqua sarebbe ritirata dal fluido cellulare dalla maggiore concentrazione di ioni all'esterno della cellula (equilibrio di osmosi). Questo continuerebbe fino a quando l'equilibrio dei sali all'interno e all'esterno della cellula fosse raggiunto. Questa estrazione di acqua è chiamata anche "bruciatura della pianta o della foglia".

I fertilizzanti più economici contengono molti sali che sono quasi sempre solo parzialmente cibo per le piante. Questi sali, detti anche "agenti di carica", possono far bruciare prima una pianta perché si accumulano sempre di più nel mezzo. Questo terreno di solito non è più adatto per un uso successivo e deve quindi essere rinnovato dopo un uso. Oltre a un raccolto inferiore, i fertilizzanti più economici costano anche molto più lavoro e denaro con il rinnovo del mezzo.

Umidità

L'umidità è forse il fattore di crescita più sottovalutato. Usiamo l'umidità relativa RL come unità per misurarla e per fare delle regolazioni. Un'aria secca accelererà l'evaporazione dell'umidità dalla foglia e un'aria molto umida la ritarderà. Una pianta deve sempre far evaporare un po' d'acqua in modo che ci sia spazio nella pianta per nuova acqua dal mezzo in cui sono disciolti nuovi nutrienti.

La pianta è come una pompa che funziona con l'energia solare. Tuttavia, se l'RL è troppo basso, la pianta evaporerà più di quanto possa assorbire e la pianta sperimenterà un disturbo della crescita e potrebbe alla fine seccare. Se l'umidità è estremamente alta, la pianta finirà per crescere poco.

Un equilibrio in questo è quindi molto importante. Le piccole talee hanno ancora poche radici e quindi non possono assorbire molta acqua. Per rendere una talea la più dura nelle prime 3 settimane bisogna avere un RL di circa l'80%. In seguito, fino alla 6a settimana circa, l'RL ottimale è del 60%. Nella 7a settimana e oltre si abbassa ancora l'RL, ma non meno del 40%. Al di sotto del 40% l'evaporazione va molto veloce, rendendo molto difficile per la pianta ottenere nuova umidità in tempo. La pianta chiuderà gli stomi e di conseguenza la crescita e la fioritura si fermeranno. E l'arresto è sempre a scapito del ricavo.

Anidride carbonica CO2

Nell'aria, il carbonio si presenta come anidride carbonica (CO2). Viene portato nell'aria dalla respirazione di piante e animali e dalla decomposizione o dalla combustione di sostanze organiche. La botanica insegna che lo zucchero si costruisce a partire dalla CO2 e dall'acqua. Da questo, l'amido, il grasso, la polpa e altre sostanze possono nascere di nuovo. Anche le proteine contengono carbonio. Così si capisce che il carbonio a volte costituisce il 50% della materia secca della pianta. Il carbonio è quindi un elemento molto importante per la struttura della pianta. L'aria ha lo 0,03% di anidride carbonica. Tuttavia, questo basso contenuto è sufficiente.

6H2O + 6CO2 - Luce à C6H12O6 + 6O2

In poche parole: Acqua + Carbonio - Luce à energia

Più CO2 c'è, più energia può produrre la pianta se c'è abbastanza acqua e luce. I coltivatori interni che creano troppa sottopressione (sistema di estrazione grande - ingresso piccolo) ottengono sempre piante più piccole a causa dell'aria sottile (poca CO2) che se assicurano una migliore pressione dell'aria.

Rizobatteri e funghi Trichoderma

Con l'aiuto della vita del suolo, le piante possono costruire una resistenza sana e naturale alle malattie e agli attacchi.

Possiamo distinguere i batteri in batteri cattivi e batteri buoni chiamati rizobatteri.

I rizobatteri possono di nuovo essere divisi in 3 gruppi.

  • I batteri leganti dell'azoto.
  • I batteri che rilasciano fosfato.
  • I batteri produttori di ormoni.

Le radici emettono zuccheri e gli zuccheri attirano i batteri. È importante che i rizobatteri prevalgano sui batteri cattivi per prevenire le malattie e per rendere il cibo disponibile alla pianta. Il modo più semplice è quello di farlo semplicemente somministrando i batteri ogni settimana. Un altro vantaggio che i rizobatteri hanno intorno a un punto di radice è che possono correggere un pH errato al pH corretto sul posto.

Una carota può riempire solo un massimo del 10% di un vaso, di più non è semplicemente possibile. Tuttavia, possiamo aumentare considerevolmente la capacità di queste carote con i funghi delle carote (i cosiddetti funghi demicorriza o tricoderma).

Trichoderma

Poiché i fili fungini o ife crescono a molti metri dalle radici e sono microscopicamente sottili, arrivano in posti dove le radici non possono mai arrivare. Questo rende il sistema radicale delle piante fino a centinaia di volte più grande di quello delle piante che devono fare a meno di questi fili fungini, tutto in cambio di un po' di zucchero. I fili fungini secernono anche una parte di questo zucchero che non usano essi stessi intorno ai fili, che a sua volta attira i rizobatteri presenti. Poiché i rizobatteri sono presenti intorno ai fili fungini, che a loro volta favoriscono l'assunzione di sostanze nutritive, il suolo riceve anche il pH corretto.

Tuttavia, un preparato batterico non può essere conservato in forma liquida per molto tempo perché i batteri hanno bisogno di zuccheri per sopravvivere. Senza zuccheri, i batteri vivono solo per 3 giorni. Con gli zuccheri, un preparato liquido si espanderebbe in poco tempo (i batteri si dividono) e una bottiglia potrebbe anche esplodere. Quando gli zuccheri finiscono, i batteri muoiono. Quindi un prodotto liquido batterico o enzimatico si incontra raramente nei giardini e nell'agricoltura (o è falso).

Metrop Metrop Metrop
Metrop
Cassetta postale 169
IJsselstein , UTRECHT , 3400AD Paesi Bassi